News dalla Regione

Giornata Mondiale della Fisioterapia: AIFI Toscana in prima linea. 0

Giornata Mondiale della Fisioterapia: AIFI Toscana in prima linea.

Posted on 7 Set, 2018

Per celebrare la ricorrenza della nostra professione, in un momento storico che ci vede impegnati alla costruzione dell’albo professionale all’interno dell’Ordine unico per le professioni sanitarie dell’area tecnica, riabilitativa e della prevenzione, con capofila i Tecnici Radiologi, AIFi Toscana ha dato vita a diverse iniziative.
Sono state effettuate nei giorno precedenti 2 conferenze stampa: a Firenze a Palazzo Bastogi, sede del Consiglio Regionale Toscano, in sala Barile il Presidente Gino Petri e i colleghi in delegazione hanno avuto occasione di presentare al Presidente della Commisisone Salute Stefano Scaramelli e al Consigliere Regionale Antonio Mazzeo il contributo dell’Associazione al nuovo Piano Sanitario Regionale, il Congresso Nazionale di domani 8 settembre a Tirrenia nonché il sostegno e il ruolo che il Fisioterapista svolge nella promozione della salute a livello individuale e di comunità. La conferenza stampa di Pisa ha avuto luogo presso le Officine Garibaldi, centro polivalente di recente inaugurazione. Ha partecipato, accanto al Presidente Petri e ai collehi della direzione regionale e nazionale, del Dott. Figlini Presidente dell’Ordine dei Medici, Chirurghi ed Odontoiatri per la provincia di Pisa: anche in quest’occasione è stato dato risalto al Congresso di Tirrenia e al ruolo del Fisioterapista, nonché al traguardo della creazione di un albo, e speriamo in futuro un ordine autonomo, per la nostra professione.
Ma non finisce qui: in questi giorni sono state trasmesse dai Tg regionali di 50Canale ed RTV 38 il video di promozione di AIFI e i servizi sulle conferenze stampa. Inoltre le testate giornalistiche locali, Il Tirreno e La Nazione, hanno riportato a più riprese le nostre iniziative.

Learn More
Giornata Mondiale della Fisioterapia “UN PROFESSIONISTA ALL’INIZIO DELL’ORDINE” 8 SETTEMBRE 2018 HOTEL CONTINENTAL TIRRENIA 0

Giornata Mondiale della Fisioterapia “UN PROFESSIONISTA ALL’INIZIO DELL’ORDINE” 8 SETTEMBRE 2018 HOTEL CONTINENTAL TIRRENIA

Posted on 26 Lug, 2018

A.I.FI. TOSCANA in occasione dell’ 8 SETTEMBRE, GIORNATA MONDIALE DELLA FISIOTERAPIA è lieta di presentare il convegno dal titolo “UN PROFESSIONISTA ALL’INIZIO DELL’ORDINE”

L’evento è accreditato ECM per 150 Fisioterapisti ed è GRATUITO per i Soci A.I.FI. (quota di iscrizione 50 euro per i non soci ), si terrà a TIRRENIA(PI) presso l’Hotel Continental dalle ore 8:30 alle 17:30.

Learn More
USL TOSCANA CENTRO: Avviso di mobilità, per titoli e colloquio, tra Aziende ed Enti del comparto sanità, per la copertura di n. 5 posti a tempo pieno e indeterminato di COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO FISIOTERAPISTA CAT. D – ai sensi dell’art. 30 del D.Lgs. 165/01 e ss 0

USL TOSCANA CENTRO: Avviso di mobilità, per titoli e colloquio, tra Aziende ed Enti del comparto sanità, per la copertura di n. 5 posti a tempo pieno e indeterminato di COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO FISIOTERAPISTA CAT. D – ai sensi dell’art. 30 del D.Lgs. 165/01 e ss

Posted on 11 Lug, 2018

Si porta a conoscenza di tutti i soci il seguente avviso pubblicato dalla USL TOSCANA CENTRO.

Il  bando è stato pubblicato sul sito internet dell’Azienda USL Toscana Centro il 02 luglio 2018 e la scadenza presentazione domande è il 1° agosto 2018.
VISITA IL SITO PER VEDERE LINK E BANDO

Learn More
Percorsi Assistenziali di Continuità Ospedale Territorio: un’opportunità di lavoro per i liberi professionisti! 0

Percorsi Assistenziali di Continuità Ospedale Territorio: un’opportunità di lavoro per i liberi professionisti!

Posted on 26 Giu, 2018

Ricordiamo a tutti i soci che lo scorso  2 Dicembre la Regione Toscana – Direzione Generale  Diritti Cittadinanza e Coesione Sociale ha presentato, nell’ambito dei Progetti Organizzativi Regionali di utilizzo del Fondo Sociale Europeo, l’avviso pubblico per  il “Potenziamento dei servizi di continuità assistenziale – buoni servizio per sostegno alla domiciliarità” avviso che contempla tra i possibili erogatori anche la categoria professionale dei fisioterapisti con il solo ma significativo requisito del possesso della abilitazione professionale.

Nella pratica il discorso si rivolge ai soggetti libero professionisti che individualmente o con formulazioni associative diverse potranno entrare nelle liste di zona dei fornitori di servizi, si sottolinea l’importanza di questa iniziativa che offre una reale opportunità di lavoro su tutto il territorio Regionale!!!

Potete trovare maggiori informazioni nel seguente link mutuati https://toscana.aifi.net/project/percorsi-assistenziali-continuita-ospedale-territorio/

La Direzione Regionale

Learn More

QUOTIDIANO SANITA’ : Accelerare sul fisioterapista di comunità (A.I.FI. Toscana)

Posted on 25 Giu, 2018

Gentile Direttore,
Aifi Toscana ha accolto con molta attenzione e favore la delibera n.597/18 della Giunta Regionale che definisce lo sviluppo del modello assistenziale dell’infermiere di famiglia e di comunità, perché ritiene che solo attraverso la formalizzazione di modelli innovativi di risposta al cambiamento dei bisogni della popolazione sia possibile pensare alla sopravvivenza del sistema sanitario universalistico.

Tuttavia, pur riconoscendo la necessità di procedere per stadi di avanzamento, Aifi Toscana ritiene che il provvedimento rischi di configurare un modello di Sanità di Iniziativa funzionalmente incompleto perché incentrato ancora sulle due figure prevalenti, e finora esclusive, del medico di famiglia e dell’infermiere, utilizzando il concetto e il valore della multiprofessionalità come mero richiamo di routine.

Solo nella DGR n.650/2016 si fa riferimento esplicito al fisioterapista tra i “soggetti e ruoli” che concorrono alla realizzazione della Sanità di Iniziativa riconoscendo al fisioterapista uno specifico ruolo “in relazione agli interventi di supporto alle condizioni di cronicità e disabilità e al mantenimento delle competenze motorie e funzionali, soprattutto nella popolazione anziana, le azioni di tipo riabilitativo-educazionale proattive centrate sul paziente si dimostrano efficaci nel migliorare le condizioni di salute del cittadino e nel determinare maggiori livelli di appropriatezza nell’accesso alle stesse prestazioni di riabilitazione.

La presenza in forma strutturata della figura del fisioterapista all’interno della sanità d’iniziativa sarà chiamata a collaborare alle attività di:
– prevenzione proprie della medicina di iniziativa;
– adeguamenti del contesto abitativo e sociale anche con interventi di assistenza protesica;
– attività di supporto a strategie di self-management e programmi di autocura anche con l’utilizzo di ICT.

Al fisioterapista è riconosciuta la competenza per intervenire su tutti target di popolazione evidenziando ambiti di intervento significativamente differenziati fra di loro, al cui interno può essere assicurato il contributo specifico della sua professionalità. A partire da questa previsione è indispensabile, secondo AIFI Toscana, procedere con quanta più tempestività possibile, alla promozione e sperimentazione di modelli di Fisioterapia di Comunità che possono trovare anche nella declinazione di Fisioterapista di Famiglia la sua attuazione.

Il Fisioterapista di Comunità opera nell’ambito delle attività sanitarie di comunità in maniera ottimale in relazione alle articolazioni delle AFT, in collaborazione con il MMG e le altre figure professionali, assicurando gli interventi necessari affinché non si instaurino quadri patologici conclamati o riacutizzazioni di sindromi esistenti ponendosi in una condizione proattiva rispetto ai bisogni dell’utente.

Il Fisioterapista della sanità d’iniziativa a livello di AFT esprime, infatti, la propria professionalità garantendo interventi preventivi/educativi e proporzionati al livello di rischio e o di gravità del quadro sia in relazione a specifiche patologie (Ictus, BPCO, malattie cardio-vascolari, neurodegenerative, etc.) che più in generale nei quadri di invecchiamento (fragilità, prevenzione delle cadute). In relazione agli interventi di supporto alle condizioni di cronicità e disabilità e al mantenimento delle competenze motorie e funzionali, soprattutto nella popolazione anziana, le azioni di tipo riabilitativo-educazionale proattive centrate sul paziente si dimostrano efficaci nel migliorare le condizioni di salute del cittadino e nel determinare maggiori livelli di appropriatezza nell’accesso alle stesse prestazioni di riabilitazione.

Questa specifica funzione della figura professionale contribuisce a dare appropriatezza agli interventi riabilitativi promuovendo stili di vita sani e l’accesso/fruizione a programmi di Attività Fisica Adattata, esperienza questa consolidata da oltre dieci anni di coordinamento dell’accesso ai corsi AFA in Regione.

La sua azione si esprime anche a domicilio dell’utente, ove previsto nei Piani di Assistenza Individualizzati, elaborando programmi di attività domiciliare personalizzati con l’obiettivo di educare il caregiver, verificare le autonomie funzionali e le condizioni strutturali delle abitazioni in rapporto alla proposta/verifica di ausili assistenziali, attuando verifiche periodiche per il monitoraggio dell’aderenza al piano terapeutico e promuovendo la massima partecipazione alla vita sociale, declinando con questi interventi i concetti di empowerment del paziente e di empowerment comunitario.

Aifi Toscana ritiene che le competenze necessarie siano già parte del bagaglio formativo e di esperienza dei fisioterapisti, ma che esse siano ancora espresse prevalentemente in un modello sanitario che interviene successivamente al manifestarsi della patologia, fortemente basato sull’erogazione di prestazioni, con pesanti ricadute in termini di appropriatezza e di costi per il sistema sanitario. Per questo condivide la necessità di prevedere uno sviluppo formativo che, a partire dall’approfondimento della conoscenza di strategie di supporto al self-management e di trasferimento delle competenze ai caregiver, e delle competenze comunicative e di lavoro in team, veda rafforzata l’approccio proattivo nella promozione della salute e nel supporto alla autogestione della cronicità.

Aifi Toscana, forte anche delle posizioni già espresse dalla Direzione Nazionale nel marzo 2017*, espresse in merito alla sanità di iniziativa e al Fisioterapista di Comunità, incalzerà la Regione nel sostenere lo sviluppo di questi modelli senza aspettare il prossimo Piano Sanitario, mettendo a disposizione le proprie idee e competenze e promuovendo all’interno del proprio corpo professionale il necessario cambiamento culturale.

Gino Petri
Presidente Aifi -Toscana

Learn More

SPIEGONE_2 SULLA QUESTIONE ORDINISTICA….

Posted on 9 Apr, 2018

Il presente testo è stato prodotto dal collega Angelo Papa 3a. Cosa sono gli ordini  Cosa sono gli ordini Gli Ordini e le relative Federazioni nazionali sono: o        sono enti pubblici non economici,...

Learn More